TUTTO SU MIA MADRE

Tutto Su Mia Madre

Storie ordinarie e straordinarie di madri italiane

 

Da lunedì 14 settembre, ore 20.25 Rai3

 

Quante storie mai raccontate si celano nella vita delle madri? Quante di loro sono state e sono protagoniste di storie sorprendenti e inaspettate? Quanto veramente i figli conoscono la vita della propria madre?

Tutto su mia madre”, il nuovo docu-reality prodotto da Stand By Me per Rai3, in onda dal 14 settembre alle ore 20.25 – dal lunedì al venerdì per sei settimane – racconta le vite ordinarie e allo stesso tempo straordinarie delle mamme italiane, restituendo un ritratto emozionante e sorprendente di quella che è da sempre la figura fondamentale nella vita di ciascuno e la spina dorsale su cui si regge la nostra società: la madre. Ma non solo: offre anche una riflessione sulla condizione femminile nel nostro paese, su come sia cambiato il ruolo delle donne, su quanti passi avanti siano stati fatti verso la parità di genere e quanto ancora ci sia da fare.

Il programma ci farà conoscere trenta donne di età, storie, provenienze, caratteri ed estrazioni sociali differenti. Ex sportive, attiviste, imprenditrici, casalinghe, donne scampate alla persecuzione nazista o che hanno dovuto affrontare gravi problemi di salute del proprio figlio. Ognuna di loro, dalla prima donna laureata in Ingegneria Aeronautica alla pescatrice di Procida che si divide tra barca e famiglia, custodisce una vita di gioie e di sacrifici: gesti di “eroismo quotidiano”, difficoltà da superare, avventure, scelte coraggiose che hanno cambiato la propria vita e quella dei figli. E sono proprio loro, i figli, a scoprire la vita sorprendente, passata e presente, delle madri, che ripercorrono così il loro percorso di donna da un punto di vista diverso: quello degli occhi del figlio. Cuore di ogni puntata è infatti il “faccia a faccia” della mamma con il proprio figlio: i due si raccontano, se necessario si chiariscono parlandosi a cuore aperto, riscoprendo emozioni e ricordi comuni e trovando nuovi punti d’incontro. La narrazione si arricchisce anche del contributo di altre persone, familiari e amici.