Home>Le nostre produzioni>Docu-serie>“DOTTORI IN CORSIA – OSPEDALE PEDIATRICO BAMBINO GESÙ”

“DOTTORI IN CORSIA – OSPEDALE PEDIATRICO BAMBINO GESÙ”

Prima puntata da 90 minuti in onda sabato 16 novembre alle ore 21.45 su Rai3
7 puntate da 50 minuti in onda ogni domenica dal 24 novembre in seconda serata su Rai3

TORNA “DOTTORI IN CORSIA – OSPEDALE PEDIATRICO BAMBINO GESÙ”

CON LA NUOVA CONDUZIONE DI FEDERICA SCIARELLI

Torna la docu-serie prodotta da Stand by me in collaborazione con Rai Fiction che racconta le storie
di coraggio e di speranza dei piccoli pazienti dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù, delle loro famiglie,
dei medici e del personale ospedaliero, per documentare dal vivo il miracolo quotidiano della Medicina

Con una puntata speciale in onda sabato 16 novembre alle ore 21.45 su Rai3 prende il via la nuova edizione
della docu-serie “Dottori in corsia – Ospedale Pediatrico Bambino Gesù”, ideata da Simona Ercolani e
prodotta da Stand by me in collaborazione con Rai Fiction.
Con la nuova conduzione di Federica Sciarelli, la docu-serie racconta in maniera delicata e sensibile le storie
dei piccoli pazienti dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, struttura d’eccellenza a livello europeo, ma anche
quelle delle loro famiglie e dei professionisti che ruotano loro intorno, tutti impegnati nella quotidiana ricerca
della guarigione. Dopo la prima puntata da 90 minuti in prima serata, le altre 7 puntate da 50 minuti andranno
in onda ogni domenica dal 24 novembre in seconda serata.
La docu-serie porta sul piccolo schermo casi di alta e media complessità medica che nascono all’interno
dell’ospedale, accompagnando i piccoli pazienti dal momento del ricovero o dell'inizio della terapia fino alla
dimissione. Oltre alle storie dei pazienti ricoverati in ospedale, la docu-serie ripercorre la vita di chi la malattia
l’ha sconfitta e, grazie alle cure, ha ritrovato il sorriso. In questa edizione si narrano gli eventi che animano la
vita di nove reparti – oncologia, cardiologia, neonatologia, reumatologia, disturbi alimentari, neurologia,
nefrologia, terapia intensiva e area rossa del pronto soccorso – seguendo il lavoro dei diversi staff medici e del
personale sanitario e raccontando come la vita nelle corsie si intrecci in modo indissolubile con la storia delle
famiglie che, ogni giorno, affrontano la sfida della malattia e del percorso di cura; un accento particolare è
dedicato alle sfide della ricerca e ai nuovi protocolli di cura.
Nella prima puntata Federica Sciarelli racconterà le storie di Alex, Giulia, Anna e Guido. Nel reparto di
oncoematologia Federica incontra Cristiana, la mamma di Alessandro Maria Montresor, un bellissimo
bambino nato a Londra a cui viene diagnosticata una malattia genetica rara: l’HLM, patologia che colpisce il
sistema immunitario e per la quale l’unica cura possibile è un trapianto di midollo. Il codice genetico del
bambino però è talmente raro che non si riesce a trovare un donatore compatibile, nonostante i numerosi
appelli lanciati dai genitori attraverso i media: saranno i medici dell’Ospedale Bambino Gesù, dove la famiglia
arriva dopo mesi di ricerche e tentativi, a trovare una soluzione che salverà la vita al piccolo Alex. Dal reparto
di oncoematologia, Federica Sciarelli si sposta in quello di cardiologia per incontrare Giulia Rossi, una giovane
donna di trent'anni, nata con un grave problema cardiaco, per il quale ha dovuto subire un trapianto di cuore a
soli 21 mesi. Federica Sciarelli la incontra al settimo mese di gravidanza mentre viene tenuta sotto stretto
monitoraggio dai cardiologi del Bambino Gesù, poiché la gravidanza di una donna trapiantata non è una
gravidanza comune.
Sempre nel reparto di cardiologia, Federica Sciarelli ripercorre la storia di Anna Riccardi una ragazzina di 11
anni nata con una patologia cardiaca molto complessa detta TGA, trasposizione delle grandi arterie, la cui vita
è stata salvata per ben due volte dai medici, come racconta a Federica Sciarelli il papà Filippo. La quarta ed
ultima storia della puntata è quella di Ester e Sandro Gabrieli, e del bambino che sta per nascere: Guido.
Anche a Guido, durante un'ecografia morfologica, è stata diagnosticata la grave malformazione cardiaca TGA.
Durante la vita fetale il bambino sta bene, ma una volta nato, quando si attiveranno i polmoni, la sua

circolazione non gli permetterà di ossigenare il sangue e potrebbe morire dopo pochi minuti. Per questo
nascerà con parto cesareo al Bambino Gesù, dove sarà sottoposto immediatamente a un intervento chiamato
Manovra di Rushkind.
“Dottori in corsia – Ospedale pediatrico Bambino Gesù” è un format originale di Simona Ercolani, prodotto da
Stand by me in collaborazione con Rai Fiction. Condotto da Federica Sciarelli. Produttore creativo Simona
Ercolani, Produttore Rai Mirco Da Lio. A cura di Davide Acampora. Scritto da Simona Iannicelli, Eleonora
Orlandi, Andrea Felici e con Serena Cervoni, Giorgia Sonnino, Stefania Colletta, Laura Pusceddu. Regia di
Michele Imperio.